Storia del poker in Italia

L'Italia è conosciuta per essere stata la prima nazione in Europa a veder nascere i giochi di carte, in particolare un gioco conosciuto come 'primiera', considerato come il primo gioco di carte nel quale era necessaria una strategia. Questo gioco venne inventato durante il Rinascimento da uno statistico!

In ogni caso, l'Italia ha iniziato solo recentemente ad interessarsi al gioco del poker come lo conosciamo oggi giorno, ma il successo del gioco è stato realmente rapido. In particolare per quanto riguarda i tornei di poker, i giocatori italiani sono conosciuti per non avere alcuna paura, alcuni li definirebbero spericolati, ma questo era quello che si pensava inizialmente dei giocatori finlandesi che si sono poi dimostrati tra i giocatori di torneo più forti al mondo.

Nel 2008, l'Italia è stata la prima nazione europea a legalizzare il poker online, ma la normativa era originariamente limitata solo ai tornei di poker. Solamente nel 2011 gli italiani poterono iniziare a partecipare ai tavoli di poker cash-game in modo completamente legale.
Famosi giocatori di poker italiani

Gli italiani hanno iniziato recentemente a mostrare le loro abilità nel mondo delle poker, solo pochi giocatori potevano già considerarsi buoni giocatori prima del grande boom pokeristico. Parliamo di nomi come Jeffrey Lisandro, (il giocatore più famoso), ma anche di Marco Traniello e Max Pescatori.

Negli anni recenti sono state proprio le World Series of Poker a portare agli occhi di tutto il mondo del poker le abilità dei giocatori italiani, grazie a nomi come Dario Minieri e Filippo Candio che sono riusciti ad arrivare fino alle ultime fasi di eventi WSOP molto importanti. In ogni caso è necessario anche sottolineare i molti giocatori di origini italiane lontane che vengono considerati tra i più importanti giocatori di poker al mondo, come il britannico Roberto Romanello.

Copyright @ 2016. Conilombardia.it.