Gli sport e giochi più famosi in Italia

Calcio

Probabilmente, lo sport più popolare al mondo è anche quello più popolare in Italia. Il calcio. La squadra nazionale di calcio italiana ha vinto la coppa del mondo per quattro volte (1934, 1938, 1982 e 2006). Nello stesso momento le squadre italiane di club sono tra le più importanti in Europa e competono frequentemente ai massimi livelli nelle competizioni continentali.
Durante i tempi antichi venivano praticate differenti forme di calcio, tra le più antiche troviamo quella denominata Harpastum, che aveva luogo durante il periodo dell'impero romano.
Questo gioco potrebbe anche aver influenzato altre forme di gioco in tutta Europa, la grande espansione dell'impero potrebbe aver inciso anche sul calcio medievale in Inghilterra.
Leggi qui tutto sul calcio italiano.

La Briscola nel Cinema

E' raro incontrare il gioco della Briscola nei film ma per farlo occorre sicuramente ricercare qualche regista italiano DOC, di quelli che hanno fatto la storia. Ad esempio, facendo una ricerca abbiamo scoperto che uno di questi è stato il grande Pupi Avati, con il suo film intitolato “Una Gita Scolastica” del 1983. Si tratta di uno di quei registi che hanno girato numerosi film e quindi qualcuno può scappare senza troppe difficoltà, senza contare il fatto che alcuni di questi non sono “per tutti i gusti” così come suol dire. Dal film di Pupi Avati alla Briscola online dei nostri giorni ne è passato di tempo e probabilmente allo stesso regista sarebbe dispiaciuto per un solo piccolo particolare, la mancanza dei segni nei giochi briscola virtuali come su iziplay.

Online Poker in Italia

L'Italia è stata la prima nazione dell'Unione Europea ad affrontare il problema del poker online e nel 2008 il Governo decise di legalizzare il poker online, ma solamente per quanto riguarda i tornei di poker e le partite vennero rese disponibili solamente ai giocatori residenti in Italia. Quindi, mentre la nazione era felice di vedere il poker online regolamentato e legalizzato, queste misure portarono i giocatori italiani ad essere separati dal mercato pokeristico del resto del mondo, non essendo quindi in grado di partecipare ai tavoli cash-game. Un aspetto che durante il primo periodo della regolamentazione fece impazzire la comunità italiana di poker.

Nel 2011 in Italia vennero revisionate le normative riguardo al poker online e casinò on line e venne permesso a siti con regolare licenza di offrire tavoli cash game ai giocatori italiani.